Nel gennaio 2020, l’Unione Europea ha pubblicato la sua quinta direttiva antiriciclaggio aumentare la trasparenza combattendo la frode, il riciclaggio di denaro e i crimini informatici.

Il 5AMLD ha esteso l’ambito dei controlli di due diligence della clientela, ha introdotto persone nazionali e politicamente esposte, ha esteso la creazione di registrar centrali di titolarità effettiva ed ha esteso i controlli antiriciclaggio alle filiali di maggioranza al di fuori dell’Unione Europea.

Relazionato: Le nuove leggi sulla conformità AML dell’UE potrebbero sconvolgere l’industria delle criptovalute

A dicembre 2020 entrerà in vigore in tutto il mondo una Direttiva antiriciclaggio aggiornata, nota come 6AMLD, e tutte le organizzazioni che operano all’interno dell’UE dovranno conformarsi alle nuove regole. Puoi trovare una guida approfondita Qui, che dettaglia tutto ciò che c’è da sapere sulla nuova direttiva.

Perché sta cambiando?

L’imminente EU AMLD – il sesto dal 1990 – lo è programmato da recepire nelle leggi nazionali entro il 3 dicembre 2020. Quelli al di fuori dell’UE hanno tempo fino al 3 giugno 2021 per mettere in atto i loro processi.

Arrivato dopo una serie di importanti scandali bancari europei che hanno sollevato dubbi sull’efficacia dell’approccio dell’UE all’antiriciclaggio, l’AMLD aggiornato è progettato per contrastare meglio la criminalità informatica e il finanziamento del terrorismo. Regolatori e governi sono regolarmente alla ricerca di modi per proteggere i clienti e vengono introdotte sempre più normative in tutto il settore finanziario per aiutare a prevenire frodi, riciclaggio di denaro e crimini informatici.

È probabile che la 6AMLD faccia parte di un approccio dell’UE sempre più rigoroso in materia di antiriciclaggio e nei prossimi anni sono previsti ulteriori cambiamenti. Ciò potrebbe includere un’agenzia antiriciclaggio dell’UE che può vigilare direttamente sulla conformità normativa a livello istituzionale. Le aziende devono essere pronte per ulteriori cambiamenti, con processi agili ed efficaci in grado di rispondere all’ambiente in evoluzione; disporre di sistemi AML flessibili è il modo migliore per essere preparati.

Cosa sta cambiando?

In molti modi, il 6AMLD è uno sviluppo naturale rispetto ai precedenti AMLD, garantendo che le scappatoie impreviste siano affrontate, ma è stato anche modellato da una serie di preoccupazioni più contemporanee. I recenti scandali bancari nell’UE lo hanno fatto rinforzata la necessità di incentivi più convincenti per l’adozione mirata dei requisiti antiriciclaggio nel settore privato.

Inoltre, una vasta gamma di attività criminali al di là dei generi alimentari di base della droga e del traffico di esseri umani e di armi ha iniziato a generare flussi di reddito considerevoli per i gruppi della criminalità organizzata grave, tra cui la criminalità ambientale, la fauna selvatica e la criminalità informatica. Tutte queste aree dovevano essere affrontate e hanno creato il contesto per il contenuto dettagliato della 6AMLD. Ma cosa farà effettivamente la nuova direttiva?

Ecco alcuni punti salienti:

  1. Fornirà definizioni più chiare del crimine e delle relative sanzioni.
  2. Estenderà la responsabilità penale a persone giuridiche e società, con pene più severe.
  3. Le imprese saranno tenute a cooperare tra loro nel perseguimento dei crimini legati al riciclaggio di denaro.
  4. Saranno tenuti a proteggere i clienti dalla criminalità informatica e ad affrontare il finanziamento del terrorismo.
  5. Combattere la criminalità informatica per eliminare il riciclaggio di denaro.
  6. Le valute virtuali presentano nuovi rischi e sfide per la lotta al riciclaggio di denaro.

Uno degli obiettivi della 6AMLD è il listato di 22 reati presupposto in materia di riciclaggio, fornendo chiare definizioni di ogni specifico reato. Per le attività regolamentate esistenti, le modifiche si concentrano su tre aree: criminalità informatica, cooperazione e responsabilità penale.

  • Il crimine informatico non è mai stato menzionato in nessun AMLD precedente, quindi questo è enorme per le aziende da accettare. È un obiettivo fondamentale per ridurre il numero di crimini online che si verificano. Il fatto che la criminalità informatica sia in prima linea nelle menti delle autorità di regolamentazione consente alle aziende di individuare e affrontare qualsiasi potenziale attività di riciclaggio di denaro in modo efficiente ed efficace.
  • Le imprese saranno inoltre tenute a cooperare tra loro nel perseguimento dei crimini legati al riciclaggio di denaro nell’ambito di questo nuovo aggiornamento. Ciò significa che se si verifica un crimine tra due aziende, queste dovranno ora collaborare per identificare l’autore del reato e perseguirlo in un unico modo.
  • Per la prima volta in assoluto, le società o le “persone giuridiche” possono essere ritenute responsabili dei crimini. Ciò significa che se una persona all’interno della tua attività di rilievo, classificata come “persona giuridica”, non è riuscita a impedire che si verifichi un’attività criminale, quella persona e la tua azienda possono essere punite per l’atto.

Cosa significherà la 6AMLD?

I cambiamenti apportati dalla 6AMLD significheranno effettivamente che le aziende avranno meno scuse legittime se si scoprirà che hanno anche inavvertitamente abilitato il riciclaggio di denaro.

Fortunatamente, c’è ancora molto tempo per le imprese per prepararsi, poiché le revisioni delle leggi nazionali non sono necessarie fino alla fine dell’anno. Tuttavia, il “periodo di grazia” prima della piena conformità non dovrebbe consentire alle aziende di diventare compiacenti.

Con l’avvicinarsi delle nuove normative, le aziende dovrebbero cercare di implementare metodi robusti e automatizzati di verifica di Know Your Customer e AML di cui possono fidarsi per eseguire un volume maggiore di controlli di verifica dell’identità rispetto a quanto richiesto in precedenza. Quando si tratta di essere sicuri delle proprie piattaforme antiriciclaggio, non si tratta solo di utilizzare ciò che già si possiede, ma di considerare quali alternative esistono che potrebbero aiutarti a raggiungere la conformità e un’efficace gestione del rischio ai migliori costi. Poiché le sanzioni in caso di fallimento diventano più significative, avere le migliori piattaforme dovrebbe essere visto più come un investimento che come un costo.

Le opinioni, i pensieri e le opinioni qui espresse sono esclusivamente dell’autore e non riflettono o rappresentano necessariamente le opinioni e le opinioni di Cointelegraph.

Joe Kiely è il content marketing manager di Hello Soda, un fornitore globale di soluzioni software per la verifica dell’identità, la prevenzione delle frodi e la personalizzazione per le aziende di diversi settori.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here