Molti credono che la tecnologia Blockchain abbia l’estensione potenziale per trasformare l’industria artistica. Per dimostrare questa ipotesi, una società di blockchain in Svizzera ospita, insieme a Cointelegraph, il suo primo evento online dedicato alla blockchain nell’arte.

CV Labs, il braccio incubatore blockchain della società di investimento blockchain svizzera CV VC, ha organizzato un pannello online per discutere le questioni più scottanti nelle aree di utilizzo della blockchain per l’arte.

Intitolato “Blockchain in Art”, l’evento online presenterà i principali attori del settore come Niko Kipouros, CEO di 4ARTechnologies; Christina Steinbrecher, co-fondatrice di Blockchain.art, una piattaforma digitale per artisti e collezionisti; Nanne Dekking, CEO della soluzione di raccolta dati standardizzata Artory; e Francesco Boni Guinicelli, direttore esecutivo e co-fondatore di ArtSquare.io.

Moderato dal caporedattore di Cointelegraph, Kristina Lucrezia Cornèr, il panel inizierà alle 18:00 CET / 12:00 ET. Dopo una tavola rotonda di un’ora, CV Labs ospiterà una sessione di networking.

Il prossimo evento online si accompagna all’annuncio di un ampio rapporto periodico sull’uso della blockchain in più settori, tra cui quello artistico, che è stato dimostrato a luglio.

Il rapporto “Blockchain in Art” è stato compilato in collaborazione tra CV VC, Big Four auditor PwC e Cointelegraph. Il rapporto completo, che presenta i principali attori del settore blockchain come il fondatore di Cardano Charles Hoskinson, sarà pubblicato la prossima settimana.





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here