Leverj, una piattaforma di derivati ​​non custodiali basata su un sidechain di Ethereum, ha annunciato martedì la sua collaborazione con i principali partecipanti del settore per supportare il lancio e la commercializzazione del suo scambio.

L’exchange offre swap perpetui per Bitcoin (BTC) e Ether (ETH), accettando sia Tether (USDT) e Dai (DAI) come valute di margine e di regolamento.

Per ottenere prestazioni significative per il trading, Leverj utilizza il proprio interno Soluzione di ridimensionamento basata sul plasma, Gluon. Il sistema è stato ottimizzato specificamente per il trading non custodial ad alte prestazioni. Come altri sistemi basati sul plasma, si affida alla sicurezza della catena Ethereum per garantire la sicurezza dei fondi.

Per garantire un lancio di successo, Leverj si è avvalso dell’aiuto di alcuni importanti partecipanti del settore per fornire supporto di marketing e liquidità. Brave New Coin, una società di analisi crittografica, è il principale finanziatore del progetto. Fornirà assistenza con la strategia di mercato, mentre la sua consociata Techemy Capital è un importante investitore. CoinShares Capital Markets fornirà servizi di liquidità e market making sulla piattaforma.

La piattaforma prevede di integrare i trader di criptovalute che desiderano negoziare derivati ​​senza perdere la custodia dei propri fondi. La piattaforma è integrata con MetaMask, sebbene l’accesso alla rete Gluon richieda un’azione aggiuntiva prima di iniziare a fare trading. In una conversazione con Cointelegraph, il CEO di Techemy Capital Fran Strajnar ha condiviso la sua eccitazione:

“I derivati ​​DeFi sono stati il ​​sogno da prima che DeFi fosse una parola, e il team di Leverj ha esplorato la tecnologia di scalabilità per alimentare i derivati ​​per un certo numero di anni. La piattaforma è super veloce come uno scambio centralizzato ma con tutti i vantaggi della non custodia e puramente on-chain “.

Leverj sta entrando in un campo che dovrebbe diventare presto piuttosto affollato. Le piattaforme di derivati ​​per DeFi sono esistite finora ma non sono riuscite a raccogliere una trazione significativa alla luce dei limiti delle prestazioni della mainnet di Ethereum.

Come la concorrenza è ancora lontana dall’essere risolta nel mercato dei derivati ​​centralizzati, le piattaforme DeFi stanno cercando di soluzioni alternative per fornire un prodotto competitivo che beneficia anche dell’utilità dell’auto-affidamento.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here