L’industria delle criptovalute è nota per la sua drammatica azione sui prezzi, l’euforia e le bolle. Nell’ultima moda sostenuta dall’offerta iniziale di monete del 2017, o dal boom delle ICO, la nicchia del settore della finanza decentralizzata attira ora l’attenzione di molti partecipanti. Una risorsa in particolare all’interno di questa nicchia, YFI, ha raggiunto livelli di prezzo incredibili, totalizzando almeno il 4.400% di guadagni in un arco di due mesi. Questa azione sui prezzi è giustificata e il token ha un valore effettivo?

“Il valore di YFI risiede nel suo design come token di governance, che consente alla comunità di votare e decidere la direzione del progetto Yearn Finance”, ha detto a Cointelegraph Jason Lau, chief operating officer dello scambio di criptovalute OKCoin. “Man mano che l’attività all’interno del progetto e delle casseforti cresce, i titolari di YFI possono cambiare strategie, lanciare nuove casseforti e potenzialmente persino reindirizzare tesoreria o commissioni a se stessi in un secondo momento.”

“Sebbene YFI attualmente non offra alcun rendimento, ci sono proposte in lavorazione che potrebbero vedere i titolari di YFI che partecipano alla loro YFI per la governance, [they] riceverebbero una parte delle commissioni di performance e, potenzialmente, reindirizzerebbero la tesoreria o le commissioni a se stesse in un secondo momento “, ha aggiunto Lau, indicando un blog pertinente inviare.

Sebbene gli scambi di criptovalute vedano valore in YFI, le loro valutazioni del token potrebbero essere distorte a causa dei profitti che raccolgono ospitando il trading per una risorsa popolare. Binance, OKCoin e numerosi altri scambi forniscono il trading YFI sui rispettivi scambi.

Organizzare la scena

YFI è il token associato alla piattaforma di aggregazione del rendimento DeFi Yearn.finance. In sostanza, il progetto rappresenta un’altra opportunità per i partecipanti alla DeFi di spostare i loro soldi prendendo in prestito e prestando attività per garanzie e guadagnando interessi sulle partecipazioni, scambiando anche varie attività di pompaggio.

Tra la fine di luglio e la prima metà di settembre 2020, YFI è balzata da $ 850 a $ 43.000, secondo CoinMarketCap, toccando una capitalizzazione di mercato di 1 miliardo di dollari a un certo punto del suo viaggio di prezzo. Attualmente è al 24 ° posto nell’elenco di CoinMarketCap delle maggiori risorse mondiali al momento della stampa. L’asset contiene anche un’offerta molto piccola – solo 30.000 token – che funge da fattore che contribuisce alla velocità del rialzo dei prezzi.

Sebbene il prezzo del token sia salito alle stelle, ha detto Andre Cronje, la persona responsabile della costruzione di Yearn.finance YFI non ha alcun valore reale, secondo i suoi commenti a luglio. Cointelegraph ha contattato Cronje per commenti aggiornati, ma non ha risposto al momento della stampa.

“Questa affermazione probabilmente deve essere compresa nel suo contesto”, ha detto a Cointelegraph un rappresentante di Binance Research, l’ala di analisi e dati dell’exchange di criptovalute Binance. “Andre è stato pubblicamente criticato per avere un controllo eccessivo sui token” custoditi “e ha lanciato questo token di governance come reazione immediata”, ha aggiunto il rappresentante.

“In quanto tale, Andre ha affermato di aver menzionato in un post sul blog l’intento per YFI di essere inutile, ma in seguito ha chiarito che semplicemente non si aspettava che i soli diritti di governance sarebbero stati valutati di conseguenza”, ha osservato il rappresentante, indicando un post di Medium da Cronje pubblicato al momento del lancio del token.

Capire Cronje

A seguito dei suoi commenti su YFI come inutili, Cronje ha detto a Cointelegraph che lo è smettere di DeFi a causa di una comunità ostile a marzo e poi ad agosto, Decrypt ha pubblicato un articolo in cui Cronje si descriveva come “stanco, al verde e vicino a lasciare la DeFi”. Questo ha segnato due casi in cui Cronje ha accennato a lasciare lo spazio crittografico, incolpando gli stessi fattori della sua frustrazione, ha descritto l’atmosfera sociale nella nicchia DeFi come “tossica”.

Uno rapporto ha affermato che Cronje ha accesso a milioni di dollari associati a Yearn.finance. L’articolo includeva una serie di altri dettagli sullo sviluppatore, le sue risposte ai critici e le sue frustrazioni con il settore DeFi. Inoltre, secondo quanto riferito, la comunità controlla la fornitura di YFI, come sembra aver fatto il fondatore del progetto trasferito tutti i token agli utenti tramite tre pool di liquidità.

Cronje apparentemente voleva semplicemente dare all’industria un progetto solido e controllato dalla comunità, dando il via al token per dare ai partecipanti del settore la governance sul progetto mentre mirava a che l’asset non avesse alcun valore di prezzo. In cambio, tuttavia, ha comunque ricevuto un contraccolpo significativo.

Scambi che vedono valore in YFI

Alla domanda sul valore di YFI, Binance ha elencato un paio di casi d’uso per il token. “In primo luogo, è un token di governance e può quindi essere utilizzato per votare sulle modifiche proposte all’ecosistema YFI”, ha detto il rappresentante di Binance Research. “In secondo luogo, YFI consente a proporzionale distribuzione dei guadagni del protocollo creati dalle commissioni. “

Sulla base dei ruoli menzionati del token, YFI vale perché “l’aspetto della governance consente provvisoriamente agli utenti del protocollo di alto valore di allineare gli incentivi”, ha detto il rappresentante di Binance, notando un collegamento alle stablecoin e alla loro importanza nella DeFi. Inoltre, “l’aspetto dei guadagni del protocollo condiviso informa i guadagni previsti”, ha aggiunto il rappresentante.

Relazionato: Panoramica dell’app DeFi: come navigare nella nuova ondata finanziaria delle criptovalute

“La salsa segreta di Yearn Finance sono i suoi yVaults, che tentano di massimizzare il rendimento che si può ottenere instradando il capitale attraverso diversi meccanismi e protocolli DeFi”, ha detto Lau. Per quanto riguarda il valore di YFI, ritiene che “la premessa sia quella di mettere in comune il capitale degli utenti, riducendo così il costo spesso costoso delle transazioni su Ethereum, che sono vicine alle tariffe ATH”. Inoltre, ha aggiunto:

“A causa degli attuali rendimenti elevati fino al 100% dell’APY, i Vaults sono diventati di gran lunga la linea di prodotti più popolare di Yearn.finance, soprattutto perché gli investimenti tradizionali continuano a offrire un rendimento minimo o nullo. yETH (il suo deposito di Ethereum) ha avuto una forte attività in vista del lancio PoS di ETH 2.0 e ha consentito ai titolari di ETH di guadagnare un po ‘di ritorno. Fino al lancio dell’ETH 2.0 PoS, l’ETH è una risorsa improduttiva in termini di rendimento, mentre altri yVault stanno fornendo forti rendimenti “.

Inoltre, Lau ha detto che Yearn.finance’s impresa assicurativa recentemente svelata, Sì, certo, ha un potenziale. Tuttavia, la nicchia DeFi nel suo complesso rimane agli inizi, ospitando un potenziale rialzista, ha aggiunto, esprimendo Yearn.finance come un promettente.

Ulteriori spiegazioni sul prezzo di YFI

Per quanto riguarda il motivo per cui il prezzo di YFI è salito a tali livelli, il rappresentante di Binance Research ha indicato un paio di casi d’uso menzionati, notando inoltre la speculazione come una grande causa.

In mezzo al settore DeFi in espansione, anche Yearn.finance ei suoi elementi e partecipanti circostanti si sono espansi, consolidando una posizione integrante nella nicchia complessiva, ha affermato il rappresentante. “In quanto tale, una scommessa su un valore crescente di YFI è per molti versi anche una semplice scommessa su un ecosistema DeFi in crescita”, ha affermato il rappresentante, aggiungendo:

“Invece di spiegare la speculazione con un sentimento rialzista sulla DeFi, è anche possibile approfondire e concentrarsi sull’aspetto del mining di liquidità. YFI è stato distribuito ai fornitori di liquidità che hanno depositato negli smart contract Yearn.finance. Poiché un TVL alto (valore totale bloccato) attira in genere più minatori di liquidità, esiste una sorta di ciclo di feedback (positivo) tra TVL e il prezzo dei token YFI puntati “.

YFI è solo un aspetto della crescente bolla DeFi. Lo spazio crittografico trasuda sentimenti contrastanti sul settore nel suo insieme, che è una normale risposta alla nuova innovazione. Il futuro dirà se la nicchia alla fine morirà o diventerà il prossimo grande progresso tecnologico.

Relazionato: Preso in due menti: le monete meme DeFi accendono il dibattito sulle loro intenzioni



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here