Il principale scambio di criptovalute OKEx ha sospeso i prelievi di criptovaluta, annunciando che uno dei detentori delle sue chiavi private “sta attualmente collaborando con un ufficio di pubblica sicurezza” per quanto riguarda le “indagini” in corso.

Lo scambio ha rilevato che è stato “fuori contatto” con il suddetto portachiavi, impedendo allo scambio di poter completare la richiesta di “autorizzazione associata”. OKEx prevede di riprendere i prelievi di asset digitali “immediatamente” una volta che il detentore delle chiavi “sarà in grado di autorizzare la transazione”.

OKEx ha aggiunto che la sicurezza dei beni dei suoi clienti “non sarà influenzata” dagli eventi.

Il bitcoin (BTC) è sceso di quasi il 3% subito dopo la notizia, mentre il token nativo di OKEx OKB è crollato del 15%.

Il giornalista di Pechino Colin Wu, che scrive sull’account pubblico di WeChat @wublockchain, ha twittato che “un commerciante OTC su OKEx aveva erroneamente ricevuto 500.000 CNY dal gruppo fraudolento ed è stato braccato dalla polizia in tutte le province”.

Wu ha anche suggerito che l’indagine potrebbe essere correlata al riciclaggio di denaro:

“Il governo cinese sta reprimendo il riciclaggio di denaro utilizzando la criptovaluta per le frodi nelle telecomunicazioni e gli scambi centralizzati sono in uno stato molto pericoloso”.

Tuttavia, le informazioni di Wu non sono attualmente verificate.

Altro in arrivo …



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here