Bitcoin (BTC) l’open interest aggregato delle opzioni è aumentato a $ 2 miliardi, ovvero il 13% al di sotto del massimo storico. Sebbene l’open interest sia ancora fortemente concentrato sull’exchange Deribit, anche il Chicago Mercantile Exchange (CME) ha raggiunto i 300 milioni di dollari.

In termini semplici, i contratti derivati ​​su opzioni consentono agli investitori di acquistare protezione, sia al rialzo (opzioni call) che al ribasso (opzioni put). Anche se esistono strategie più complesse, la semplice esistenza di mercati di opzioni liquidi è un indicatore positivo.

Ad esempio, i contratti derivati ​​consentono ai minatori di stabilizzare il loro reddito che è legato al prezzo di una criptovaluta. Anche le società di arbitraggio e di market-making utilizzano gli strumenti per coprire le loro operazioni. In definitiva, i mercati profondamente liquidi attraggono partecipanti più grandi e aumentano la loro efficienza.

La volatilità implicita è una metrica utile e primaria che può essere estratta dal prezzo delle opzioni. Ogni volta che i trader percepiscono un rischio maggiore di oscillazioni di prezzo maggiori, l’indicatore si sposterà più in alto. L’opposto si verifica durante i periodi in cui il prezzo è piatto o se si prevedono oscillazioni di prezzo più lievi.

I contratti di opzione a 3 mesi implicavano volatilità. Fonte: Skew

La volatilità è comunemente nota come indicatore di paura, ma questa è principalmente una metrica retrospettiva. Il picco del 2019 visto nel grafico sopra ha coinciso con il picco di $ 13.880 il 26 giugno, seguito da a improvviso calo di $ 1.400. Il picco di volatilità più recente da marzo 2020 si è verificato dopo a Diminuzione del 50% avvenuta in sole 8 ore.