Bitcoin (BTC) continua a convertire alcuni dei suoi critici tradizionali più duri dalla finanza mainstream poiché Bloomberg ammette che questa corsa al rialzo non è per niente come il 2017.

In un file articolo il 27 novembre, la pubblicazione nota per il suo pessimismo ha evidenziato una serie di metriche Bitcoin che puntano a un futuro rialzista, nonostante $ 3.000 prezzo rotta.

Bloomberg: mercato Bitcoin “molto più liquido”

Incluso come prova erano record Interesse aperto sui futures su Bitcoin, numeri di portafoglio diversi da zero, tasso di hash e mancanza di correlazione tra Bitcoin e altri asset macro.

“Basta guardare ai dati tecnici del mercato e al crescente abbraccio di Wall Street alla più grande valuta digitale del mondo”, iniziò.

“E mentre il trading non sempre funziona senza intoppi, la moneta digitale da $ 315 miliardi è molto più profonda e più liquida di quanto non fosse durante l’ultimo boom nel 2017.”

Bloomberg ha fatto riferimento a ciò che descrive come “crypto irriducibili” che rifiutano l’idea che gli attuali guadagni di prezzo siano un’altra bolla. Tra loro c’era un collaboratore regolare di Cointelegraph, Dead Greenspan.

“Adesso è diverso”, ha commentato.

“L’ultima volta che abbiamo visto Bitcoin arrivare così in alto, la blockchain era vicina al collasso, ma da allora la rete ha avuto miglioramenti.”

Un’intervista separata con Bloomberg TV venerdì nel frattempo ha visto Antoni Trenchev, CEO del più grande prestatore di criptovalute al mondo, Nexo, prevedere che Bitcoin raggiungerà un nuovo massimo storico entro la fine del 2020, aggiungendo:

“La narrativa dell’oro digitale è più forte che mai. Se Bitcoin cattura solo il 10% della capitalizzazione di mercato totale dell’oro, saremo a $ 50.000 in pochissimo tempo “.

Bloomberg evidenzia l’interesse aperto sui futures Bitcoin tra i suoi segnali rialzisti. Fonte: Bloomberg

La performance macro di BTC soffoca l’oro

La mancanza di critiche contenute nell’articolo fa eco alla crescente accettazione di Bitcoin come un vero asset, sia che l’interesse per gli investimenti provenga da circoli istituzionali o retail.

Parte dell’immagine positiva della criptovaluta deriva dal suo aumento di crescita di otto mesi rispetto al crollo di marzo, durante il quale ha costantemente sovraperformato altri asset macro. Anche dopo il suo ritiro a $ 17.000, i rendimenti da inizio anno di Bitcoin si attestano al 135%, contro il 19% per l’oro e il 12% per l’S & P 500, confermano i dati della risorsa di analisi Skew.

Nel caso di Gold, Mike McGlone, il capo stratega dell’intelligence di Bloomberg che si è allontanato da tempo dalla narrativa più ampia per essere completamente rialzista su Bitcoin, ritiene che le istituzioni continueranno ad accumulare criptovaluta in futuro.

“Bitcoin sta sostituendo l’oro? Futures e flussi di fondi dicono di sì – L’aumento dell’open interest dei futures e l’afflusso degli investitori in Bitcoin rispetto allo stesso calo per l’oro indicano che la criptovaluta sta guadagnando un vantaggio per l’apprezzamento del prezzo, a nostro avviso “, egli twittato all’inizio di questa settimana.