L’Africa occidentale ospita circa 381 milioni di persone e oltre. Purtroppo anche la regione lo era trovato essere un punto caldo per il cambiamento climatico, che probabilmente avrà un impatto sui raccolti e sulla produzione alimentare, causando danni alla sua fauna selvatica unica.

Allo stesso tempo, l’Africa occidentale è sulla buona strada per diventando il prossimo hotspot blockchain inoltre, con la regione che continua a mostrare interesse per la criptovaluta e le soluzioni digitali. Nel 2019, la Nigeria classificato come il paese numero uno per le ricerche di Bitcoin su Google, che potrebbe essere collegato all’importanza dell’adozione del fintech in tutto il continente. Ad esempio, secondo l’Ernst & Young 2019 Global Fintech Adoption Index, uno dei paesi che guidano la spinta, il Sud Africa, ranghi come il quarto mercato emergente per interesse nel fintech.

Un progetto blockchain che raccoglie dati meteorologici

A causa dell’accettazione dell’Africa per le nuove tecnologie e le criptovalute, la regione è senza dubbio un luogo ideale per implementare soluzioni basate su blockchain per combattere le sfide geografiche in corso.

Una delle società che spera di fare la differenza è Telokanda, una società di tecnologia meteorologica open source lanciata da un ex ingegnere della Boeing e della NASA, ha rilasciato un’iniziativa per i palloni meteorologici basata su blockchain. Telokanda ha collaborato con la piattaforma blockchain Telos per caricare i dati meteorologici generati dai palloni meteorologici, che sono dispositivi ad alta quota che raccolgono e trasmettono informazioni su pressione atmosferica, temperatura, umidità e velocità del vento tramite un piccolo sensore chiamato radiosonda.

I sensori trasmettono i dati alla blockchain di Telos in tempo reale, dove le informazioni vengono poi memorizzate sulla RAM. Telokanda utilizza questi dati per avvisare i primi soccorritori di condizioni meteorologiche avverse fino a 12 ore in anticipo. L’azienda sta inoltre prototipando un servizio di messaggistica di testo per avvisare automaticamente i cittadini quando i palloncini rilevano condizioni meteorologiche avverse.

Douglas Horn, capo architetto di Telos, ha dichiarato a Cointelegpraph che il progetto del pallone meteorologico di Telokanda è attualmente in fase di sperimentazione in Africa occidentale a causa dell’urgente necessità di dati meteorologici nella regione:

“La mancanza di informazioni meteorologiche in Africa ha potenti effetti negativi sulla popolazione locale, che deve cavarsela senza le moderne previsioni meteorologiche. Questa è anche una sfida globale, poiché la mancanza di dati in Africa limita le previsioni meteorologiche nell’Atlantico e oltre “.

Dati Spettacoli che le osservazioni meteorologiche provenienti dall’Africa esistono principalmente come registrazioni incomplete e cartacee. Anche con l’assistenza dell’Organizzazione meteorologica mondiale a Ginevra e del servizio meteorologico tedesco Deutscher Wetterdienst, le regioni in Africa esitano a digitalizzare i dati climatici storici. Secondo a Natura articolo, milioni di record meteorologici in Africa rimanere in scatole di cartone e fare affidamento su una tecnologia obsoleta mentre gli sforzi di digitalizzazione sono bloccati a causa di problemi di proprietà e distribuzione dei dati.

Nonostante le sfide della regione nella registrazione delle condizioni meteorologiche, il fondatore di Telokanda Nicolas Lopez ha detto a Cointelegraph che l’interesse dell’azienda è quello di lavorare in Africa occidentale, in parte perché la raccolta dei suoi dati meteorologici è importante per le compagnie di assicurazione statunitensi che analizzano il rischio di uragani originati al largo della costa di Africa. “È una regione unica dove conoscere il tempo non è solo utile per le popolazioni locali, ma anche per gli Stati Uniti a migliaia di chilometri di distanza”, ha detto.

Mentre i palloni meteorologici dotati di sensori di Telokanda lavorano per raccogliere dati in Africa occidentale, la blockchain di Telos fornisce trasparenza pubblica, consentendo a chiunque di utilizzare e accedere alle informazioni raccolte. Sebbene la trasparenza dei dati e l’uso di tali informazioni da parte di altri siano stati disapprovati dai funzionari meteorologici africani, Horn ha affermato che il progetto può dimostrare il suo valore. “Vogliamo rendere il metodo di raccolta dei dati il ​​più open source possibile, in modo che chiunque possa contribuire”, ha affermato.

Incentivi di criptovaluta per la raccolta di dati meteorologici

Oltre a utilizzare la blockchain per la trasparenza dei dati, il progetto utilizza contratti intelligenti per inviare ai partecipanti criptovaluta.

Secondo Horn, una volta che un pallone meteorologico trasmette i dati alla blockchain di Telos, un contratto intelligente attiva i pagamenti in token Telos (TLOS) al portafoglio digitale di un utente. I partecipanti vengono premiati fino a 1.000 TLOS, o circa $ 15, che possono quindi essere convertiti in naira nigeriane o cedi ghanesi utilizzando la piattaforma di pagamento Sesacash. Gli exchange oi market maker automatizzati su Telos possono anche scambiare TLOS istantaneamente con una varietà di stablecoin garantiti dal dollaro o il rand sudafricano.

L’incentivo alla criptovaluta è una caratteristica importante del progetto di mongolfiera di Telokanda, specialmente in regioni come l’Africa, che hanno sofferto di alti tassi di inflazione e valute nazionali volatili. Ad esempio, un recente rapporto che copre il stato delle criptovalute in Africa afferma che negli ultimi 10 anni il rand sudafricano ha perso oltre il 50% del suo valore rispetto al dollaro. Il rapporto rileva quindi che, a causa di questa e di altre sfide economiche, l’Africa è una regione ideale per l’adozione delle criptovalute.

Restano le sfide normative

Sebbene innovative, le sfide relative alla condivisione dei dati possono ostacolare l’adozione del progetto di mongolfiera di Telokanda. Secondo un 2018 delle Nazioni Unite rapporto sulla condivisione dei dati climatici in Africa – che rivede la risoluzione 40 dell’Organizzazione meteorologica mondiale sulla politica e la pratica per lo scambio di dati e prodotti meteorologici che regola la condivisione internazionale dei dati – permangono barriere importanti quando si tratta di condividere in modo efficiente i dati in Africa.

La relazione rileva che le barriere strategiche includono l’assenza di obbligo legale nella risoluzione 40 dell’OMM di rendere i dati disponibili a livello nazionale o per uso internazionale. Inoltre, il documento afferma che le leggi e la legislazione nazionale in Africa limitano l’accesso ai dati meteorologici a causa di preoccupazioni sulla sicurezza nazionale. Inoltre, molti governi della regione non comprendono il valore della condivisione dei dati e dell’infrastruttura necessaria per tale condivisione. Sebbene la criptovaluta sia adottata a braccia aperte in Africa, la trasparenza dei dati tramite le reti blockchain potrebbe non essere così gradita.

Sebbene ciò possa essere, Lopez rimane fiducioso, notando che Telokanda ha già completato sette lanci di prototipi in Nord America e Nigeria e ora sta aprendo il suo programma in modo più ampio. Lopez ha commentato ulteriormente l’adozione della criptovaluta:

“Il più grande ostacolo che vediamo è in realtà l’accesso alla valuta Eosio in alcuni paesi, poiché questo deve essere fatto paese per paese. In Senegal, ad esempio, vogliamo fornire dati sulla direzione del vento agli operatori di droni, ma non esiste un cambio chiaro per la valuta “.