Il 18 novembre, il fornitore di soluzioni blockchain BlockApps lanciato una rete di monitoraggio delle colture agricole basata su blockchain chiamata “TraceHarvest” – e una delle più grandi aziende al mondo, Bayer, è tra i suoi primi utenti.

Secondo quanto riferito, TraceHarvest fornisce agli utenti la possibilità di tracciare il ciclo di vita dei prodotti agricoli a partire dalla fonte dei semi, fino alla definizione delle responsabilità di ciascuna parte coinvolta nella catena di approvvigionamento. La piattaforma fornisce inoltre agli utenti informazioni in tempo reale, mitigando idealmente i problemi associati al monitoraggio manuale delle colture.

TraceHarvest è aperto a tutti i partecipanti alla catena di approvvigionamento come agricoltori, rivenditori, produttori, distributori e fornitori di tecnologia e mira anche a fornire agli agricoltori l’opportunità di entrare in nuovi mercati e generare reddito aggiuntivo.

Oltre a tracciare i raccolti, la piattaforma può essere utilizzata per la protezione dell’ambiente e dei consumatori, ad esempio, crediti di compensazione del carbonio e richiami per la sicurezza alimentare. Inoltre, l’azienda spera che i dati archiviati sulla piattaforma possano essere utilizzati dai ricercatori per rendere più sostenibile la filiera alimentare.

BlockApps ha collaborato con Bayer Crop Science a questo progetto, una suddivisione del gigante farmaceutico tedesco Bayer. Bayer ha contribuito allo sviluppo della rete e l’ha utilizzata negli ultimi due anni in operazioni relative ai clienti negli Stati Uniti e in Brasile per monitorare i raccolti di soia e mais, nonché molte altre colture.

Il presidente e CEO di BlockApps, Kieren James-Lubin, ha dichiarato del lancio: “La tecnologia Blockchain sta già rivoluzionando il settore agricolo e, grazie alla nostra partnership con Bayer, siamo pionieri in questo settore. Insieme siamo riusciti a trasformare questo concetto in realtà. “

Recentemente, molti paesi e aziende si sono anche spostati per adottare blockchain nelle catene di approvvigionamento legate alle colture. In ottobre, aziende agroalimentari leader a livello mondiale provenienti da Stati Uniti, Francia, Cina e Paesi Bassi ha lanciato una joint venture che utilizzerà la tecnologia blockchain per semplificare i processi logistici nel settore agricolo in Brasile.

Allo stesso modo, a settembre, Steven Marshall, Primo Ministro dell’Australia Meridionale ha lanciato un progetto Entrust basato su blockchain con l’obiettivo principale di proteggere le industrie del vino e dei latticini dalle frodi false nei mercati globali e dal conseguimento di risparmi in termini di efficienza nei settori agricoli.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here