Oltre 45.000 Bitcoin sono stati ritirati da BitMex da quando il governo degli Stati Uniti ha incriminato lo scambio e la sua leadership. Il 1 ° ottobre ha portato due colpi devastanti a BitMex. Prima il CFTC e DOJ hanno presentato accuse contro lo scambio. Poco dopo, i suoi fondatori (compreso il CEO Arthur Hayes), furono incriminati dal governo degli Stati Uniti. Il il mercato ha reagito alla notizia con un netto calo in molte delle più grandi risorse di Blockchain.

BitMex Bitcoin si riserva. Fonte: Glassnode.

Questa non è la prima volta negli ultimi mesi che BitMex ha contribuito a una svolta al ribasso. Lo scambio ha iniziato a perdere la fiducia dei suoi partecipanti a seguito di un blackout durante il Black Thursday che ha impedito agli utenti di fare trading o recuperare i propri asset. Mentre gli utenti hanno ritirato oltre 100.000 Bitcoin nei sei mesi tra quell’episodio e queste recenti accuse, l’esodo degli ultimi due giorni sembra essere di dimensioni senza precedenti.

Bitmex Bitcoin afflussi e deflussi 1-2 ottobre 2020. Fonte: Blockchain di cristallo.

Secondo i dati di Crystal Blockchain, in meno di 48 ore i deflussi netti dall’exchange hanno superato i 45.000 Bitcoin. Nel frattempo, Gemini e Binance sembrano essere i maggiori beneficiari di questi deflussi, seguiti da OKEx e Huobi. Oltre 20.000 BTC sono stati trasferiti da BitMex e negli ultimi quattro scambi.

Non è chiaro se BitMex scomparirà nell’abisso del tempo come molti scambi falliti prima di esso, o se la società sopravviverà per fare trading un altro giorno. Lance Morginn, CEO di Blockchain Intelligence Group ed ex agente speciale di supervisione presso il Department of Homeland Security, ha dichiarato a Cointelegraph che il risultato più probabile sarebbero sanzioni pecuniarie e una promessa da parte dei dirigenti di BitMex di non impegnarsi in attività illegali nel futuro.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here