Bitcoin (BTC) il prezzo ha subito uno strappo negli ultimi mesi, portando a un nuovo massimo storico a $ 24.200. Però, BTC ha visto una correzione il 21 dicembre, quando anche i mercati azionari si sono aperti in rosso. Il prezzo di Bitcoin è sceso del 6% lunedì, mentre l’indice di valuta del dollaro USA (DXY) ha registrato un forte rimbalzo.

Tali cali e incertezze sembrano essere dovuti all’emergenza segnalata di un ceppo di coronavirus mutato nel Regno Unito e, quindi, ulteriori restrizioni all’orizzonte, che potrebbero avere un grande impatto sui mercati, come visto a marzo.

Divergenza ribassista che si gioca per Bitcoin

Grafico a 4 ore BTC / USDT. Fonte: TradingView

Sul grafico a 4 ore, una divergenza ribassista mostra il breakdown da $ 24.000 ai minimi di lunedì di $ 22.000.

Tuttavia, riducendo lo zoom, questo è ancora significativamente più alto del prezzo di Bitcoin tre mesi fa, mentre tali correzioni sono molto comuni sia nei mercati rialzisti che in quelli ribassisti.

Pertanto, tali cali non dovrebbero cogliere di sorpresa i trader esperti. A questo proposito, i livelli da tenere d’occhio sono mostrati nel grafico sopra. Ma per confermare la divergenza ribassista, il prezzo di Bitcoin dovrebbe rifiutare la precedente area di resistenza.

Se si rifiuta da $ 23.400 a $ 23.600, c’è un ulteriore ribasso sul tavolo e i livelli di time frame più elevati verranno testati come supporto. Tuttavia, se questa regione da $ 23.400 a $ 23.600 dovesse andare al rialzo, è probabile un nuovo massimo storico prima della fine dell’anno.

$ 18.500 sono fondamentali

Grafico a 1 settimana di BTC / USDT. Fonte: TradingView

L’unico livello da tenere d’occhio per Bitcoin a questo punto è l’area intorno a $ 18,500. Questo livello settimanale ha molte confluenze intorno al massimo storico precedente ed è l’ultima regione di consolidamento.

Nell’arco di tempo giornaliero, il recente minimo più alto si trova a $ 17.500. In altre parole, il prezzo di Bitcoin deve mantenersi al di sopra di questo livello nel periodo di tempo giornaliero per rimanere rialzista.

È interessante notare che, sulla base del grafico settimanale, un calo verso $ 12.000 darebbe comunque una prospettiva rialzista al grafico. Tuttavia, una tale correzione sarebbe significativamente maggiore di qualsiasi correzione standard del mercato rialzista dal 20% al 40%. Ma anche un calo così grave del 50% non interromperà necessariamente il ciclo rialzista e rappresenterebbe una grande opportunità di “buy the dip”.

Mercati vacillanti per il rimbalzo DXY

Grafico a 3 giorni dell’indice di valuta del dollaro USA. Fonte: TradingView

L’indice DXY sta registrando un leggero rimbalzo all’inizio di questa settimana, alimentato dall’incertezza del mercato precedentemente menzionata.

Poiché gli investitori tendono a cercare sicurezza in tempi di crisi e incertezza, un tale evento potrebbe spingere l’indice DXY ancora più in alto nel breve termine. Ciò è stato visto durante il crollo di marzo, dopo di che l’espansione senza precedenti del bilancio da parte della Federal Reserved ha segnato il massimo del DXY.

Capitalizzazione di mercato totale che cerca di ripetere il test di $ 550 miliardi

Grafico a 1 settimana della capitalizzazione di mercato totale. Fonte: TradingView

La capitalizzazione di mercato totale delle criptovalute è stata rifiutata nella regione dei massimi storici, il che significa che una correzione potrebbe essere all’orizzonte.