Punti di discussione del dollaro australiano

AUD/USD scatta la serie di massimi e minimi più alti dall’inizio della settimana poiché non riesce a mantenere la reazione rialzista a Rapporto sul prodotto interno lordo (PIL) dell’Australia, e il tasso di cambio potrebbe consolidarsi nei prossimi giorni poiché la Reserve Bank of Australia (RBA) avverte di “ulteriori blocchi brevi e bruschi come abbiamo visto in un certo numero di stati negli ultimi tempi.”

AUD/USD suscettibile al range definito in caso di mancato test potrebbe essere basso

AUD/Dollaro statunitense è poco cambiato da ieri come RBA Vice governatore Guy Debelle riconosce che il rinnovato lockdown a Victoria è “un pò più lungo” rispetto alle precedenti occasioni, ma sembra che la banca centrale manterrà l’attuale corso di politica monetaria come “quello che abbiamo visto con quei blocchi brevi e bruschi è che le cose sono tornate abbastanza velocemente.”

Debelle ha riconosciuto che il “numero di crescita oggi che è leggermente più forte di quello che avevamo in quei numeri a maggio” mentre parlava con i legislatori australiani a Canberra, e i commenti suggeriscono il governatore Filippo Lowe e Co. non hanno fretta di cambiare marcia poiché la banca centrale è sulla buona strada per completare “il secondo $100 miliardi di acquisti nell’ambito del programma di acquisto di titoli di stato a settembre.

A sua volta il governatore Filippo Lowe e Co. possono continuare a sostenere un approccio attendista alla prossima riunione del 6 luglio come “La ripresa economica in Australia è più forte del previsto e si prevede che continuerà, e AUD/USD potrebbero continuare a seguire l’intervallo di maggio poiché sia ​​la RBA che la Federal Reserve sembrano seguire una rotta prestabilita.

Tuttavia, l’azione dei prezzi rangebound in AUD/USD ha stimolato un’altra inversione di tendenza nel sentiment al dettaglio poiché il 46,45% dei trader era nettamente long sulla coppia durante la settimana precedente, con il Rapporto sul sentiment dei clienti IG mostrando 52.04% dei trader attualmente netto-lungo la coppia come il rapporto tra trader long e short in piedi a 1.08 a 1.

Il numero di trader net-long è superiore del 3,05% rispetto a ieri e del 9,52% rispetto alla scorsa settimana, mentre il numero di trader net-short è inferiore del 7,10% rispetto a ieri e dell’1,49% rispetto alla scorsa settimana. L’aumento della posizione netta-lunga arriva nel mezzo la serie di tentativi falliti di testare il maggio basso (0,7675), mentre il calo marginale dell’interesse allo scoperto netto potrebbe essere una funzione del comportamento di presa di profitto poiché l’AUD/USD segna un nuovo massimo settimanale (0,7773) in seguito all’aggiornamento del rapporto sul PIL australiano.

Detto questo, resta da vedere se il calo dal massimo di febbraio (0,8007) si rivelerà essere una correzione della tendenza più ampia o un cambiamento nel comportamento AUD/USD in mezzo al ribaltamento del sentimento al dettaglio, ma il tasso di cambio continua scambiare all’interno di un intervallo definito in mezzo alla serie di tentativi falliti di testare il minimo di maggio (0,7675).

Grafico giornaliero del tasso AUD/USD

Immagine del grafico giornaliero del tasso AUD/USD

Fonte: Vista di trading

  • Una formazione testa e spalle ha preso forma quando l’AUD/USD è stato scambiato a un nuovo minimo annuale (0,7532) ad aprile, ma il tasso di cambio ha ampiamente annullato il modello di inversione chiave a seguito dei tentativi falliti di chiudere al di sotto della scollatura intorno da 0,7560 (espansione del 50%) a 0,7570 (ritracciamento del 78,6%).
  • Il Indice di forza relativa (RSI)ha mostrato un dinamica simile a quella dell’oscillatore reversed corso prima del territorio ipervenduto per uscire dalla tendenza al ribasso dall’inizio di quest’anno, e il il calo dal massimo di febbraio (0,8007) potrebbe rivelarsi una correzione della tendenza più ampia piuttosto che un cambiamento in mercato comportamento come AUD/USD fuori dal massimo di marzo (0.7849) a maggio.
  • Tuttavia, la recente azione sui prezzi evidenzia un intervallo definito per AUD/USD in mezzo alla serie di tentativi falliti di testare il Maggio basso (0,7675), con una chiusura sopra il Fibonacci si sovrappone intorno a 0,7720 (espansione del 38,2%) a 0,7760 (espansione del 23,6%) apertura lo 0,7880 (espansione del 38,2%) regione, che si trova appena sotto il massimo di maggio (0,7891).
  • Hai bisogno di una chiusura sopra il 0,7880 (espansione del 38,2%) regione portare il da 0,7930 (ritracciamento del 50%) a 0,7950 (espansione del 50%) zona sul radar, con la prossima area di interesse in arrivo intorno Da 0,7980 (espansione del 50%) a 0,8000 (espansione del 78,6%), che si allinea ampiamente con il massimo di febbraio (0,8007).

— Scritto da David Song, Currency Strategist

Seguimi su Twitter a @DavidJSong





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here