Bitcoin (BTC) inizia una nuova settimana ancora alla ricerca di $ 11.000 di supporto mentre i mercati macro oscillano per il coronavirus e le attività criminali delle banche.

Cointelegraph evidenzia cinque fattori che potrebbero influenzare l’azione dei prezzi di BTC nei prossimi giorni.

Le banche affrontano un diluvio di riciclaggio di denaro

Mentre le banche centrali erano alle prese con cambiamenti drammatici nella politica economica degli Stati Uniti, nuovi file trapelati hanno mostrato ulteriori prove di riciclaggio di denaro su larga scala.

Un enorme tesoro di documenti del Financial Crimes Enforcement Network (FinCEN), soprannominato File FinCEN, ha trovato la sua strada per i giornalisti investigativi di tutto il mondo questo mese, e l’obiettivo era chiaro: le attività illegali passate inosservate.

Un esempio riguarda HSBC, che ha continuato a consentire ai fondi di circolare attraverso i suoi conti nonostante fosse stata informata delle loro origini criminali. Lunedì le azioni della banca sono scese ai minimi di 25 anni.

Altre rivelazioni includono molte attività legate all’élite russa che utilizza le banche del Regno Unito per evitare le sanzioni occidentali.

I sostenitori di Bitcoin si sono affrettati a richiamare l’ironia della situazione, data la storia di molte banche nei file che affermavano che Bitcoin stesso facilitava il crimine.

Un paio di annunci pubblicitari a Hong Kong per Bitcoin e HSBC hanno riassunto ironicamente lo status quo, con statistico Willy Woo twittando:

“’Sii la tua banca. La storia continua ‘. HSBC sul punto! “

Le banche centrali di tutto il mondo continuano a far fronte alla ricaduta del coronavirus, nel frattempo, e la Banca centrale europea (BCE) si incontrerà per discutere la sua risposta – e le possibili implicazioni per l’euro – questa settimana.

Come Cointelegraph segnalato, la Bank of England (BoE) sta attualmente valutando la possibilità di introdurre tassi di interesse negativi per la prima volta nella sua storia.

Scorte in calo mentre pesa il coronavirus

Il trading in Asia si è aperto lunedì con una nota più debole, con l’indice Hang Seng di Hong Kong in calo dell’1,5%, trainato dalle azioni HSBC che hanno toccato il minimo dal 1995.

Un quadro simile è arrivato dall’Europa, con lo Stoxx Europe 600 in calo dell’1,6%. Negli Stati Uniti prima della campana di apertura, i futures S&P 500 erano in calo dell’1%.

Gli Stati Uniti affrontano un miscuglio di guai mentre i politici lottano per concordare un nuovo pacchetto di stimoli per il coronavirus e le elezioni si avvicinano.

Questa settimana, il presidente della Federal Reserve Jerome Powell testimonierà davanti al Congresso, dopo che il discorso della scorsa settimana sugli straordinari progressi della politica economica della banca centrale ha lasciato molti scettici sulle sue capacità.

“Abbiamo preoccupazioni per il lungo periodo sui mercati che reagiscono male ad alcune delle incertezze che ci attendono: le elezioni, potenzialmente intorno al Covid-19, e il fatto che non abbiamo ancora un pacchetto di stimoli”, Rebecca Felton, senior market strategist presso il gestore patrimoniale globale Riverfront Investment Group, ha detto Bloomberg.

“Dovrei pensare che potremmo essere volatili al ribasso qui.”

Qualsiasi combinazione che pesa sulla forza del dollaro USA è attualmente un vantaggio per Bitcoin, continuando la sua correlazione inversa con l’indice di valuta del dollaro USA (DXY).

Nel corso della giornata, l’oro rifugio è salito dello 0,1% rispetto al dollaro a $ 1.953.

Grafico a 6 mesi dell'indice di valuta del dollaro USA

Grafico a 6 mesi dell’indice di valuta del dollaro USA. Fonte: TradingView

I fondamentali di Bitcoin hanno raggiunto nuovi massimi storici

Ci sono state altre buone notizie per gli analisti di Bitcoin che guardano alla forza della rete questa settimana, poiché la difficoltà e il tasso di hash sono rimasti ai massimi storici.

La difficoltà, probabilmente la caratteristica fondamentale più importante di Bitcoin, è aumentata dell’11,35% all’ultimo aggiustamento automatico di domenica.

Secondo le stime di BTC.com, il prossimo riaggiustamento tra 12 giorni è già impostato per aggiungere un altro 10,2%.

Il nuovo rialzo sottolinea la feroce concorrenza tra i minatori di Bitcoin per ottenere ricompense per blocchi, ricompense che rimangono invariabilmente costanti a 6,25 BTC per blocco, indipendentemente da quanti sono in competizione.

Il tasso di hash, nel frattempo, una stima della potenza di calcolo totale dedicata alla rete Bitcoin, ha raggiunto un nuovo record di 143 exahashes al secondo (EH / s) sabato.

Grafico a 6 mesi del tasso di hash medio di 7 giorni di Bitcoin

Grafico a 6 mesi del tasso di hash medio di 7 giorni di Bitcoin. Fonte: Blockchain

Una teoria popolare suggerisce che la tendenza rialzista dei prezzi segue i fondamentali e la fiducia dei minatori nella redditività a lungo termine di Bitcoin è ora chiara da vedere.

$ 11.000 si rivelano difficili per BTC

BTC / USD è rimasto rangebound durante il fine settimana, non riuscendo a ribaltare $ 11.000 in qualsiasi forma di livello di supporto.

Il comportamento di range ha continuato uno schema dalla scorsa settimana, durante la quale Bitcoin è comunque riuscito a uscire più in alto dal supporto fondamentale a $ 10.000.

Per l’analista di Cointelegraph Markets Michaël van de Poppe, mantenendo $ 11.000 e $ 11.200 come resistenza significa che Bitcoin rimarrà nella zona $ 10.000 per il momento.

“Dato che abbiamo questa costruzione del rangebound, dobbiamo controllare i tempi inferiori, in cui lo scenario più probabile è un caso di test della zona di resistenza superiore da $ 11.200 a $ 11.400, e data l’importanza di questa zona di resistenza, è improbabile che lo supereremo in una volta sola “, ha riassunto in a Aggiornamento di Twitter Sabato.

BTC / USD successivamente ha adempiuto alla profezia, vedendo il rifiuto a poco meno di $ 11.200 domenica.

In termini di ulteriore potenziale di ribasso, dovrebbe cedere il supporto inferiore, l’apertura Divario dei futures CME a $ 9.600 rimane in gioco. Gli analisti sono rimasti divisi sul fatto che il recente calo a $ 9.800 potesse essere classificato come sufficiente per “chiudere” il divario: Bitcoin potrebbe tentare di colpirlo definitivamente o lasciare i minimi recenti come minimo.

Gli investitori si riprendono dalla “paura” di $ 9.800

Secondo il popolare Indice di paura e avidità crittografica metrica, il sentiment degli investitori si sta ampiamente riprendendo dal viaggio sotto i $ 10.000.

Lunedì, l’indice, che utilizza un paniere di indicatori per misurare il sentiment degli investitori, si trovava nel range “neutro” di 48/100.

In precedenza, quando Bitcoin ha raggiunto $ 12.000, ha misurato quasi il suo punteggio più alto di sempre – un avvertimento, dicono i creatori, che il mercato è dovuto per una correzione.

Una volta che ciò è accaduto, è entrata una sensazione di overselling, che si è lentamente bilanciata durante l’ultima settimana per lasciare l’Indice alla sua lettura attuale.

Grafico mensile di Crypto Fear & Greed Index

Grafico di 1 mese dell’indice Crypto Fear & Greed. Fonte: Alternative.me





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here