Bitcoin (BTC) inizia una nuova settimana di trading entro il 5% del mitico livello di prezzo di $ 20.000, ma questa volta può arrivarci?

Mentre la più grande criptovaluta si prepara per un altro tentativo di superare la resistenza seminale, Cointelegraph esamina i fattori di mercato che influenzano l’andamento dei prezzi lunedì.

Il vaccino, la decisione di stimolo alimenta la propensione al rischio

A un livello macro più ampio, il discorso è fermamente concentrato sugli Stati Uniti che questa settimana concordano un pacchetto di stimolo per il coronavirus.

Un importante banco di prova della forza del dollaro, i negoziati “non hanno alcuna garanzia” di avere successo, ha detto un assistente del governo ai media mainstream, ma il costo del pacchetto in discussione è di circa 900 miliardi di dollari.

Come Cointelegraph segnalato, ciò comporterà vantaggi per vari settori economici, ma non comporterà in modo cruciale un secondo controllo di stimolo per i normali americani.

Le prospettive sia di un pacchetto di stimolo che di lancio del vaccino hanno contribuito a sostenere un dollaro debole, ma nel frattempo gli asset di rischio si stanno riprendendo.

Questi includono le azioni, con il mercato giapponese che ha battuto i massimi di due anni nelle prime negoziazioni lunedì. Anche il petrolio è in ripresa, avvicinandosi a $ 47 al barile nella speranza che il vaccino stimoli una nuova domanda.

BTC / USD performance dall’inizio dell’anno. Fonte: dati sulle risorse digitali

Per Bitcoin, tuttavia, qualsiasi importante spinta all’USD è sempre una preoccupazione: il 2020 è stato caratterizzato dalla correlazione inversa tra BTC e l’indice di valuta del dollaro USA (DXY).

Al momento della stampa, tuttavia, il DXY stava scendendo ancora una volta da 91 punti, ancora non lontano dai livelli più bassi da aprile 2018.

Grafico mensile dell’indice di valuta del dollaro USA. Fonte: TradingView

Questa settimana vedrà anche nuove indicazioni dalla Federal Reserve statunitense sulla sua risposta economica correlata al virus, con il dollaro che si muove potenzialmente al passo con eventuali aggiornamenti importanti.

Il prezzo di BTC rimbalza verso una resistenza cruciale

All’interno di Bitcoin, il fine settimana ha continuato quello che è un fenomeno relativamente recente per l’azione dei prezzi – più accade sabato e domenica che durante la settimana.

Dopo cinque giorni di trading poco brillanti, BTC / USD ha registrato un rally dopo venerdì, passando da circa $ 18.000 a un massimo di $ 19.400.

La mossa è evidente, con nuovi guadagni che portano a un altro round di voti di fiducia da parte di vari investitori familiari.

“Bitcoin tranquillamente in punta di piedi sopra $ 19K. Nessun grosso problema. Niente da vedere qui “, co-fondatore di Gemini Exchange Cameron Winklevoss sintetizzato domenica.

Al momento della stampa, BTC / USD ha raggiunto $ 19.150, dopo aver visto il suo rally stallo all’inizio della resistenza superiore a $ 19.400. Il livello è altamente significativo, in coincidenza con la pressione di vendita definitiva in una finestra di $ 600 che termina con l’onnipotente $ 20.000.

Grafico a 3 giorni BTC / USD. Fonte: TradingView

Un precedente tentativo di prendere $ 20.000 rapidamente è fallito, con il risultato di un minimo della scorsa settimana di $ 17.550. Uno sguardo ai dati del registro ordini della borsa mostra le offerte di vendita intatte nello stesso punto. Al contrario, se i $ 20.000 alla fine si rompessero, resta poca resistenza fino a $ 22.000, attualmente l’ostacolo del prezzo finale di Bitcoin.

“Vediamo che abbiamo raggiunto un altro minimo più alto, il che rende molto probabile che raggiungeremo un nuovo massimo storico nelle prossime settimane se si rompe $ 19.400- $ 19.500”, analista di Cointelegraph Markets Michaël van de Poppe aggiunto in un file aggiornare di domenica.

“Tuttavia, i trader dovrebbero essere consapevoli che esiste una possibile probabilità di un ‘fakeout’ al di sopra di questo massimo recente, attraverso il quale inizia ad essere applicata una divergenza ribassista ed è probabile un’ulteriore continuazione del rangebound”.

Un altro divario dei futures di $ 1.000 si unisce alla festa

Nel frattempo, contrastando la speranza di una resa dei conti da $ 20.000, il fine settimana ha ironicamente liberato un altro “divario” nei mercati dei futures di Bitcoin, fornendo una pressione al ribasso.

Con una dimensione di circa $ 1.000, la differenza tra la fine di venerdì e l’inizio del lunedì di negoziazione per i mercati dei futures Bitcoin CME offre un obiettivo di prezzo inferiore di $ 18.100.

Come ha già fatto Cointelegraph notato, queste “lacune” tradizionalmente vengono colmate subito dopo la loro comparsa, ma la dimensione delle due ora aperte ha presentato difficoltà. Il precedente divario di $ 1.300, quasi senza rivali in termini di dimensioni, si è chiuso solo per metà con la corsa a $ 17.550.

“Ricorda, $ BTC potrebbe dover chiudere il divario dei future CME a $ 16.925 prima di vedere nuovi massimi storici”, trader forex Justin Bennett, fondatore di DailyPriceAction, ha detto di questo divario.

Il grafico dei futures del CME Bitcoin mostra due ultimi gap. Fonte: TradingView

In analisi per Cointelegraph, Van de Poppe ha anche evidenziato le lacune come un fenomeno continuo da monitorare.

“Verrà creato un nuovo divario CME poiché il prezzo di chiusura recente è di $ 18.115. In quanto tale, questo divario del futuro diventerà probabilmente un punto significativo per l’ingresso o l’uscita, motivo per cui tali divari spesso diventano una profezia che si autoavvera e vengono colmati “, ha confermato.

“Ci sono due divari aperti CME dalla recente azione sui prezzi. Il primo non si è riempito completamente perché c’è ancora aria aperta a $ 17.015. Il secondo a $ 18.115 verrà creato a causa dell’azione rialzista dei prezzi del fine settimana “.

L’interesse istituzionale rafforza l’immagine di Bitcoin

L’adozione istituzionale nel frattempo continua a sostenere il sentimento e a dare a Bitcoin una pubblicità positiva nel mainstream.

L’annuncio della scorsa settimana da parte del fondo assicurativo MassMutual, che coinvolge uno stanziamento di $ 100 milioni, ha portato a ulteriori complimenti dal precedente arch Bitcoin scettico JPMorgan. Questo non è stato perso nel più ampio stabilimento, con Bloomberg citando gli strateghi della banca che prevedono ulteriori buy-in.

“Gli acquisti di Bitcoin di MassMutual rappresentano un’altra pietra miliare nell’adozione di Bitcoin da parte degli investitori istituzionali”, ha detto uno.

“Si può vedere la potenziale domanda che potrebbe sorgere nei prossimi anni mentre altre compagnie di assicurazione e fondi pensione seguono l’esempio di MassMutual”.

Commentatore di mercati Holger Zschaepitz successivamente ha notato che MassMutual stava causando un particolare scalpore in quanto ha un focus più “investitore tradizionale”.

I portafogli “Wholecoiner” hanno raggiunto numeri record

Lontano dai grandi giocatori, tuttavia, le prove del “grande buy-in” stanno aumentando.

Secondo le statistiche della risorsa di analisi on-chain Glassnode, il numero di portafogli Bitcoin contenenti una moneta intera o più è al nuovo massimo storico. A partire da domenica, quasi 827.000 portafogli avevano un saldo di 1 BTC o più.

Portafogli Bitcoin con un saldo di almeno 1 BTC. Fonte: Glassnode

La difficoltà nell’accumulare un’intera unità di Bitcoin è diventata un argomento sempre più caldo sui social media nella narrativa degli investimenti aziendali. Ciò si è combinato con i dati che mostrano che nonostante i recenti aumenti dei prezzi, le monete continuano a lasciare gli scambi per la conservazione a freddo.

Lo scambio di Bitcoin bilancia il grafico storico. Fonte: CryptoQuant

Il risultato è che il sentimento degli investitori viene valutato come “HODL” a lungo termine rispetto alla speculazione a breve termine.





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here