Bitcoin (BTC) è finalmente riuscito a ottenere un nuovo massimo storico, ma l’asset digitale ha rifiutato fortemente vicino a $ 20.000. Gli analisti della catena affermano che una svendita di balene e minatori, combinata con il livello di $ 20.000 che funge da livello di resistenza, ha causato un forte calo.

Grafico a 15 minuti BTC / USD. Fonte: TradingView

Cosa ha portato balene e minatori a vendere Bitcoin?

Per le balene e gli investitori con un patrimonio netto elevato, la liquidità è il fattore più importante. Poiché trattano ordini di grandi dimensioni, devono calcolare lo slittamento che causerebbero i loro ordini di vendita.

In genere, il periodo migliore per la vendita delle balene è quando c’è un picco di euforia nel mercato incontrato con una grande domanda di acquirenti. Ciò consente alle balene di vendere in modo più efficiente le loro aziende senza causare un’enorme volatilità.

Quando il prezzo di Bitcoin ha ufficialmente superato il suo massimo storico su Coinbase, ha fatto diventare fortemente rialzista il sentimento del mercato. Poco dopo, le balene hanno iniziato a vendere, causando ingenti liquidazioni nelle principali borse.

Il CEO di CryptoQuant Ki Young Ju ha spiegato che i prelievi di balene stavano rallentando il 30 novembre. Ha detto:

“Ho chiamato ribassista a breve termine sulla base della vendita di minatori, dell’attività delle balene sugli scambi e nessun prelievo di balene. Ma sapevo che abbastanza riserve di stablecoin di scambio avrebbero superato i $ 20k entro quest’anno. Se il rifiuto dell’ATH si verificasse, potrebbe essere un enorme calo in quanto le balene venderebbero BTC pesantemente “.

La confluenza delle balene che mantengono BTC sugli scambi, il che significa una maggiore pressione di vendita, e la svendita dei minatori hanno amplificato la flessione di BTC.

Ki ha anche notato che le balene hanno iniziato a depositare nuovamente Bitcoin negli scambi, il che accade quando le balene vogliono vendere le loro partecipazioni.

L’attuale recupero è solo un rimbalzo di gatto morto?

Il prezzo di BTC ha recuperato rapidamente dopo essere sceso a circa $ 18.200, risalendo sopra $ 19.400 in poche ore.

Il rapido recupero si è verificato probabilmente a causa della natura del calo. Quando il prezzo è diminuito, le borse hanno visto lunghe liquidazioni a cascata. In quanto tale, BTC probabilmente è sceso più forte di quanto avrebbe dovuto se non fosse stato per le grandi liquidazioni.

La ripresa è stata altrettanto intensa al rialzo per questo motivo. I venditori allo scoperto in ritardo potrebbero essere diventati aggressivi con il calo di BTC, portando a una stretta a breve termine a breve termine.

A breve termine, Bitcoin potrebbe vedere due scenari principali. In primo luogo, potrebbe consolidarsi sopra i $ 19.000, il che consentirebbe al mercato dei derivati ​​di trovare la calma e l’interesse aperto per ricostruire.

In secondo luogo, BTC potrebbe continuare a scendere poiché i trader si aspettano un massimo di blow-off dopo aver raggiunto il massimo storico.

Tuttavia, le prospettive macro su Bitcoin rimangono ancora molto ottimistiche. Scott Melker, un trader di criptovaluta, ha sottolineato che la candela mensile di novembre si è chiusa al massimo storico di BTC, il che dipinge un quadro positivo a lungo termine per BTC. Lui disse:

“Il mese scorso si è chiuso proprio alla precedente chiusura mensile della candela più alta di tutti i tempi. Questo mese si è chiuso proprio al massimo storico. Grafico davvero impeccabile. “

A breve termine, i livelli di supporto chiave per Bitcoin sono $ 18.200, $ 17.700 e $ 16.200. Ci sono ancora grandi ammassi di balene in queste aree, che potrebbero causare una reazione da parte degli acquirenti.