Il prezzo di Bitcoin (BTC) ha superato i $ 24.000 il 19 dicembre, raggiungendo un nuovo massimo storico. Su Coinbase, BTC ha raggiunto il picco di $ 24.200 e da allora si è consolidato nell’intervallo da $ 23.500 a $ 23.800.

Tre fattori hanno spinto al rialzo il prezzo di BTC in un breve periodo, portandolo a un livello record. I fattori sono un ampio short squeeze, ordini di vendita impilati a $ 23.600 e la reazione del mercato alla proposta della regola del portafoglio auto-custodita del Tesoro degli Stati Uniti.

Un enorme short squeeze si verifica di nuovo a $ 23.600

Secondo i dati di Bybt.com, oggi sono stati liquidati contratti a breve per un valore di 138 milioni di dollari.

La liquidazione di massa dei contratti a breve si è verificata proprio quando Bitcoin ha superato $ 23.600. L’area di $ 23.600 è stata un livello di resistenza chiave a causa degli ordini di vendita impilati nelle principali borse.

Dati sulla liquidazione dello scambio di Bitcoin. Fonte: Bybt.com

Su Bitfinex, i livelli di resistenza di $ 23.600 e $ 23.800 avevano grandi ordini di vendita prima che si verificasse il rally. Quando il prezzo del Bitcoin ha iniziato ad aumentare, ha spremuto pantaloncini e venditori nell’intervallo di resistenza da $ 23.600 a $ 23.800.

In genere, uno short squeeze si verifica quando un venditore è costretto ad acquistare sul mercato la propria posizione perché il prezzo del Bitcoin sale. Ciò fa sì che la domanda dell’acquirente aumenti in un breve periodo, portando spesso a un grande breakout al rialzo.

Il mercato non è influenzato dalla regola FinCEN degli Stati Uniti

Il 19 dicembre, il segretario al Tesoro degli Stati Uniti Steven Mnuchin ha rivelato una proposta di regola sui portafogli auto-custoditi.

La regola richiede che gli scambi tengano traccia dei prelievi e dei depositi superiori a $ 3.000 originati da portafogli non custoditi. Se le transazioni superano i $ 10.000, gli scambi dovrebbero riferire direttamente al Financial Crimes Enforcement Network (FinCEN).

Tuttavia, come hanno spiegato gli analisti, la regola in sé non è così negativa come inizialmente pensavano i dirigenti del settore. Cointelegraph segnalato che a meno che la proposta non diventi legge, il prezzo di Bitcoin e il più ampio mercato delle criptovalute probabilmente ignorerebbero la notizia.

Jake Chervinsky, consigliere generale presso Compound Finance, disse:

“Guardiamo per un minuto il lato positivo. Ciò non richiede KYC per ogni transazione con un portafoglio non custodito. Non è un divieto assoluto di auto-affidamento. Non vieta l’atto di utilizzare una rete senza autorizzazione. Davvero – DAVVERO – avrebbe potuto essere molto peggio. “

Tuttavia, nonostante i catalizzatori positivi, a breve termine, i trader ritengono che Bitcoin potrebbe consolidarsi o ritirarsi, a causa dell’eccessiva estensione del rally.

Scott Melker, un trader di criptovalute, ha individuato il Relative Strength Index (RSI) di Bitcoin sul grafico a 4 ore per suggerire che è probabile che si verifichino divergenze di orso ipercomprato. Lui disse:

“Chiuso il mio $ BTC con leva finanziaria lunga. I div ribassisti ipercomprati sono probabili, non garantiti. Ma mi piacerebbe a lungo un ritracciamento se ne avessi la possibilità. Soprattutto un nuovo test del vecchio sempre alto come supporto. “