Etere (ETH) il prezzo è attualmente compreso tra $ 440 e $ 470, che è simile all’azione dei prezzi osservata nel dicembre 2017. All’epoca, lo scenario finì per essere incredibilmente rialzista e l’altcoin salì rapidamente verso $ 1.400.

Avanziamo rapidamente fino al 2020 e alcuni investitori ritengono che possa verificarsi un risultato simile poiché alcuni indicatori chiave on-chain e tecnici rispecchiano i livelli visti nella precedente corsa al rialzo.

Il 10 dicembre il prezzo di Ether era di $ 450 e ci sono voluti solo 34 giorni perché Ether raggiungesse il suo massimo storico. Prima di questa esplosione dei prezzi, l’altcoin è stato scambiato lateralmente per oltre due settimane. Se dovesse accadere qualcosa di simile, le metriche on-chain e i dati storici suggeriscono che potrebbe accadere nei prossimi dieci giorni.

Ether a dicembre 2017 (a sinistra) vs novembre 2020 (a destra). Fonte: TradingView

Prendi nota di come i recenti movimenti dei prezzi hanno sollevato la speranza degli investitori che il prossimo mercato cripto-rialzista rispecchi quello visto alla fine del 2017. Sebbene il prezzo sia una metrica importante, non fornisce granularità per l’utilizzo e il volume della rete.

Per valutare la dimensione e la quantità delle transazioni giornaliere, Coinmetrics fornisce transazioni corrette e trasferisce i dati.

Transazioni medie giornaliere Ether (a sinistra) rispetto al prezzo ETH. Fonte: dati sulle risorse digitali

Il grafico sopra mostra $ 1,9 miliardi dei trasferimenti e delle transazioni più recenti, un aumento del 46% rispetto al mese precedente. Sebbene l’aumento dei prezzi di Ether abbia indubbiamente aiutato, lo stesso effetto si è verificato alla fine del 2017.

Transazioni medie giornaliere e trasferimenti nozionali. Fonte: CoinMetrics

Il nozionale medio giornaliero negoziato e trasferito sulla rete Ethereum a novembre 2017 è stato di 830 milioni di dollari. Tutto è cambiato entro la fine del mese, quando l’indicatore ha superato la soglia dei 2 miliardi di dollari. Questo stesso indicatore ha forti legami con lo scenario attuale.

Per valutare meglio l’attività di rete, si dovrebbe anche analizzare il numero giornaliero di indirizzi attivi. Sebbene non debba essere interpretato come il numero di utenti attivi, fornisce un indicatore affidabile dell’utilizzo della rete.

Indirizzi attivi giornalieri Ether (a destra) e prezzo Ether (a sinistra). Fonte: dati sulle risorse digitali

I dati di novembre sembrano ripetere il picco del mese precedente a 550.000 indirizzi attivi giornalieri. Questa volta l’attività sembra essere a un livello molto più alto rispetto alla fine dell’era del 2017.

Ovviamente, potrebbe essere necessario adeguarsi al crescente utilizzo della finanza decentralizzata (DeFi) e delle stablecoin. I pool di rendimento e gli scambi decentralizzati sono responsabili di decine di migliaia di transazioni giornaliere che coinvolgono più indirizzi.

Indirizzi attivi giornalieri Ether. Fonte: CoinMetrics

Come ci si potrebbe aspettare, il numero di indirizzi attivi giornalieri nel novembre 2017 era di 200.000, significativamente al di sotto del numero attuale. Tuttavia, entro la fine dell’anno sono riusciti a raggiungere fino a 500.000 indirizzi di rete al giorno.

L’analisi on-chain potrebbe essere stata abbastanza vicina allo stato attuale, ma l’azione sui prezzi dipende fortemente dal volume. Dopo tutto, l’attività di trading non ha necessariamente una relazione diretta con l’utilizzo della rete.

Volume giornaliero medio di etere. Fonte: Messari

L’attuale volume medio giornaliero di $ 1,3 miliardi rappresenta un aumento del 50% rispetto al mese precedente. Questo dato è un fatto notevole in quanto non include scambi decentralizzati.

Etere volume trasparente quotidiano. Fonte: Messari

Stranamente, l’attuale volume Ether si distingue allo stesso livello visto nel dicembre 2017. Pertanto si potrebbe concludere che questa è una coincidenza troppo grande per essere ignorata.

Gli indirizzi attivi giornalieri correnti, le transazioni / trasferimenti nozionali e il volume scambiato sono allineati con il periodo di fine anno 2017, quando Ether è stato scambiato vicino al segno di $ 450.

Per questo motivo, gli analisti hanno solide ragioni per credere che una corsa al rialzo da $ 1.400 sia nel regno delle possibilità entro le prossime settimane.

Una rinnovata frenesia della finanza decentralizzata (DeFi) sarà sufficiente per generare un afflusso simile a quello visto durante l’era ICO del 2017? O saranno gli investitori istituzionali e di grandi dimensioni a sostenere un potente rally del 300%?

Ricorda, come si suol dire, “la storia non si ripete, ma spesso fa rima”.

Le opinioni e le opinioni qui espresse sono esclusivamente quelle di author e non riflettono necessariamente le opinioni di Cointelegraph. Ogni mossa di investimento e trading comporta dei rischi. Dovresti condurre le tue ricerche quando prendi una decisione.